Raffaello e gli amici di Urbino: la mostra dei grandi numeri


Urbino è la città di Raffaello. Inizia così Peter Aufreiter, direttore uscente della Galleria Nazionale delle Marche, per motivare la location scelta per la mostra che sarà visitabile fino al prossimo 19 gennaio nel Palazzo Ducale della città marchigiana.

Nell’anno in cui si celebrano i 500 anni dalla morte del divin pittore, il direttore e le curatrici Barbara Agosti e Silvia Ginzburg sono orgogliosi di vedere riconosciuto un intenso lavoro di due anni, necessario per mettere insieme opere così variegate e significative.

La mostra racconta non solo l’arte di Raffaello, che ancora si respira in ogni angolo di Urbino e a cui quest’anno saranno dedicati speciali tour, app ed eventi, ma anche l’ambiente culturale in cui crebbe e si formò. Alle opere del pittore urbinate si affiancano, in maggioranza, quelle di Timoteo Viti e Girolamo Genga.

Viti e Genga, gli “amici di Urbino” del nome della mostra, incrociarono spesso le sorti del Sanzio e si formarono come lui in un periodo storico e culturale caratterizzato da una volontà di rinnovamento e di innovazione. Reagendo in maniera diversa a stimoli culturali simili, i tre artisti urbinati seguirono percorsi divergenti più che paralleli, giungendo ad esiti stilistici molto diversi tra loro. Passeggiando tra le sei sale della mostra non si può non notare la diversa evoluzione dei tre stili, che sfoceranno nella Maniera moderna.

Il percorso di visita suggerito dalle curatrici della mostra segue idealmente la maturazione artistica dei pittori marchigiani, partendo dalla fine del Quattrocento e dagli esordi artistici dei tre urbinati. La mostra non manca di approfondire il periodo fiorentino e l’attività romana del Sanzio.

Agosti e Ginzburg spiegano: “La mostra è un’occasione di misurare, in un contesto specifico di estrema rilevanza quale quello urbinate e nelle sue tappe maggiori, la grande trasformazione che coinvolse la cultura figurativa italiana nel passaggio tra il Quattro e il Cinquecento. A queste scansioni corrispondono, nella riflessione storiografica costruita da Vasari e fatta propria dagli studi successivi, il momento iniziale dell’adesione dei pittori della fine del secolo XV alle prime novità introdotte da Leonardo, ovvero alla adozione di quella “dolcezza ne’ colori unita, che cominciò ad usare nelle cose sue il Francia bolognese, e Pietro Perugino; et i popoli nel vederla corsero, come matti a questa bellezza nuova e più viva, parendo loro assolutamente che e’ non si potesse già mai far meglio”.

Le influenze di Leonardo, del Perugino, le opere di artisti contemporanei eppure così lontani nell’interpretare gli stimoli culturali del proprio tempo: gli ingredienti per una mostra di successo ci sono tutti. I numeri ottenuti finora confermano l’ottimismo delle previsioni: anche grazie alla presenza della mostra tematica sul Sanzio il Palazzo Ducale di Urbino ha infranto ogni record di visita nel 2019. Sono stati 272.521 i visitatori della Galleria Nazionale delle Marche, un aumento del 26% rispetto all’anno precedente. Merito anche di Peter Aufreiter, che il novembre scorso ha concluso la sua esperienza di quattro anni alla direzione del museo, anni di successi e grandi numeri.

La mostra sarà visitabile fino alla prossima settimana: il 19 gennaio calerà il sipario su questo interessantissimo spaccato di arte quattrocentesca. L’affluenza dell’ultima settimana lascia pensare che il prossimo sarà un weekend di fuoco per le sale del Palazzo Ducale. Terminata la mostra, Urbino e la sua Galleria potranno tirare le somme di questa esperienza e guardare con ottimismo al lungo anno di celebrazioni che le aspetta.

Pubblicato in Cultura il 13 gennaio 2020 alle 16:00

Commenti

Avatar utente Concetta - 01 aprile 2020 16:56
sicuramente da visitare



Devi accedere per poter postare un commento.

PRIVACY POLICY E INFORMATIVA SULL’USO DEI COOKIE

Gentile Utente, 

i tuoi dati personali (nome/cognome, email) e qualsiasi altra informazione che potrai fornirci volontariamente via email e attraverso il form di contatto del sito https://www.sigmaconsulting.biz (“Sito”) saranno trattati per le finalità di seguito illustrate:

• evasione delle richieste di informazioni che ci hai inoltrato;

• svolgimento di studi e ricerche su base anonima inerenti alle visite e alla navigazione del Sito;

• invio di informazioni sulle nostre attività.  


I dati personali sono forniti su base volontaria e per il loro trattamento viene richiesto il tuo consenso. In caso di mancato conferimento del consenso non potremmo dare corso alle richieste inoltrate attraverso il form di contatto.


Il trattamento dei dati sarà effettuato in Italia da parte di nostri dipendenti, collaboratori e soggetti incaricati per attività di aggiornamento e manutenzione del Sito. I tuoi dati non saranno diffusi, né trasferiti verso Paesi extra UE.


I dati saranno trattati per il periodo necessario ad evadere la richiesta e fino a tua revoca per quanto riguarda l’invio di informazioni sulla nostra attività.


Relativamente ai dati personali, in ogni momento mediante semplice richiesta scritta indirizzata al Titolare, anche a mezzo email o tramite soggetto delegato, potrai (i) ottenere l'accesso ai dati personali per conoscere origine dei dati, finalità del trattamento, logica applicata al trattamento con uso di strumenti elettronici, categorie di dati, destinatari (o categorie di destinatari) ai quali gli stessi saranno comunicati, periodo di conservazione, e la loro comunicazione in una forma intellegibile; (ii) ottenere la rettifica, l’integrazione, la cancellazione dei dati o la limitazione del trattamento; (iii) opporti al trattamento dei tuoi dati personali; (iv) ottenere la portabilità dei dati, ove pertinente; (v) revocare il consenso in qualsiasi momento; (vi) proporre reclamo ad un'autorità di controllo.

Il sito fa utilizzo dei seguenti cookie:

Nome: october_session
Dominio: www.sigmaconsulting.biz
Durata: sessione
Finalità: cookie tecnico di sessione per la gestione degli accessi alle varie sezioni del sito

Nome: _gat_gtag_UA_98725341_1
Dominio: .sigmaconsulting.biz
Durata: sessione
Finalità: cookie tecnico di sessione per il monitoraggio anonimizzato degli accessi via Google Analytics alle varie sezioni del sito. Nessun dato raccolto è ceduto a terzi.

Nome: _gid
Dominio: .sigmaconsulting.biz
Durata: 1 anno
Finalità: cookie tecnico di sessione per il monitoraggio anonimizzato degli accessi via Google Analytics alle varie sezioni del sito. Nessun dato raccolto è ceduto a terzi.

Nome: _ga
Dominio: .sigmaconsulting.biz
Durata: 2 anni
Finalità: cookie tecnico di sessione per il monitoraggio anonimizzato degli accessi via Google Analytics alle varie sezioni del sito. Nessun dato raccolto è ceduto a terzi.

Come rimuovere i cookies da Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647
Come rimuovere i cookies da Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
Come rimuovere i cookies da Internet Explorer: https://support.microsoft.com/it-it/help/17442/windows-internet-explorer-delete-manage-cookies
Come rimuovere i cookies da Opera: https://help.opera.com/en/latest/web-preferences/#cookies

Titolare del trattamento:

Sigma  Consulting S.r.l.s., sede legale Pesaro (PU), Via del Cinema n. 5,  c.a.p. 61122; Tel.: 0721.415210, Fax: 0721.1622038, e-mail: info@sigmaconsulting.biz, P.E.C.: sigmaconsulting@gigapec.it;

Responsabile della Protezione dei Dati (DPO):

Avv. Silvia Dalle Nogare con domicilio in Via Battaglione Val Chiese, 10 - 36100 Vicenza c/o Pacta Avvocati Associati; Tel. 0444 564365, Fax 0444 280296, e-mail: silvia.dallenogare@pactavvocati.it, P.E.C.: silvia.dallenogare@ordineavvocativicenza.it.