L’alfabeto della ricerca: B di Big data


Cosa sono i big data e cosa li rende così “grandi?”

Si tratta di un’enorme mole di dati che possono essere strutturati ed analizzati in modo da estrapolare connessioni, fenomeni, tendenze e perché no, previsioni. Il vero potenziale dei dati sta dunque nella loro interpretazione, per la quale servono complessi calcoli matematici e metodi analitici specifici.

Perché big? Perché il volume dei dati disponibili è praticamente infinito. Solo negli ultimi due anni il flusso di dati disponibili è aumentato del 90%, rendendo disponibili per le aziende una quantità di dati a ventuno zeri.

Le caratteristiche dei big data

I big data possono essere raccolti senza l’influenza dell’osservatore, perché non vengono raccolti esplicitamente con l’intenzione di essere analizzati per uno scopo specifico.

A differenza di ciò che accade per i sondaggi, ad esempio, i big data vengono raccolti senza uno scopo preciso e vengono poi analizzati e confrontati in base alle successive domande di ricerca.

La quantità di dati disponibili è realmente infinita se pensiamo che vengono generati nuovi dati in ogni secondo di ogni giorno in tutto il mondo. Questi dati possono essere più o meno strutturati, a seconda della loro provenienza. Che è a sua volta vastissima: dispositivi elettronici, satelliti, software, click, interazioni, strumenti di localizzazione e chi più ne ha più ne metta.

I vantaggi

Molti pensano che i big data siano la più grande risorsa del futuro e che decreteranno la fine di sondaggi, indagini e rilevazioni. Le caratteristiche che li rendono interessanti ed appetibili da un punto di vista economico sono racchiuse nelle 3 (+2) V del modello di Douglas Laney, che nel 2001 espose la sua teoria sui Big Data.

  1. Volume;
  2. Velocità;
  3. Varietà.

A queste si sono aggiunte, nel tempo:

  1. Veridicità (come anticipato, non essendo sollecitati e quindi facilmente influenzabili, i big data rappresentano una fonte di dati affidabili e di qualità);
  2. Variabilità (il significato dei dati è mutevole a seconda del contesto nel quale questi vengono analizzati).

I pericoli

Uno studio condotto su incarico dell'Ufficio federale delle comunicazioni dal Prof. Dr. Thomas Jarchow e Beat Estermann sottolinea che “occorre concentrarsi maggiormente sulle ripercussioni che i big data hanno sulla società. Le questioni più impellenti si pongono nel campo della protezione dei dati personali e nella prevenzione dell'abuso di dati. Alcuni temono una dinamica propria incontrollata dei sistemi dovuta ad algoritmi che nessuno riesce più veramente a capire e a controllare. Un'ulteriore problematica per cui i big data non sono responsabili ma su cui potrebbero avere un effetto potenziatore, è la distribuzione iniqua delle risorse e del potere che rischia di portare a squilibri sociali se non viene controbilanciata per tempo.”

Per sfruttare il potenziale dei big data permettendo ai singoli di mantenere un controllo dei propri dati, bisogna perciò:

  • allestire e curare un’infrastruttura nazionale di dati, che preveda una trasparente gestione dei dati a cura di specialisti in materia di dati;
  • prevedere misure per la protezione dagli abusi, cioè “migliorare le condizioni quadro giuridiche tese a garantire la sicurezza dei centri di dati e, in concorso con l'economia privata, creare più soluzioni tecniche volte a garantire la protezione dei dati”;
  • attuare il principio del diritto personale sui dati.

I big data renderanno inutili sondaggi e ricerche?

La risposta, in base alle informazioni di cui disponiamo al momento, è un sereno no, almeno per due motivi. Innanzitutto i big data sono formidabili nella descrizione dei comportamenti ma non lo sono altrettanto nella loro spiegazione: al momento ci dicono molto su “cosa” fanno le persone ma pochissimo sul “perché” lo fanno” (e di conseguenza su come si attivano le decisioni). In secondo luogo la figura dell’analista, ora più che mai, si rende necessaria per interpretare correttamente i dati raccolti, sia spontaneamente che nell’ambito di ricerche strutturate.

I metodi statistici si rendono quindi indispensabili per verificare le ipotesi prodotte dai Big Data, le quali in molti casi possono essere serenamente smentite.

Ne è un esempio lampante la questione dei sondaggi politici, nei quali le ipotesi basate sull’analisi dei Big Data hanno più volte creato errori macroscopici di interpretazione.

Pubblicato in Ricerca il 07 luglio 2020 alle 11:30

Commenti


Devi accedere per poter postare un commento.

PRIVACY POLICY E INFORMATIVA SULL’USO DEI COOKIE

Gentile Utente, 

i tuoi dati personali (nome/cognome, email) e qualsiasi altra informazione che potrai fornirci volontariamente via email e attraverso il form di contatto del sito https://www.sigmaconsulting.biz (“Sito”) saranno trattati per le finalità di seguito illustrate:

• evasione delle richieste di informazioni che ci hai inoltrato;

• svolgimento di studi e ricerche su base anonima inerenti alle visite e alla navigazione del Sito;

• invio di informazioni sulle nostre attività.  


I dati personali sono forniti su base volontaria e per il loro trattamento viene richiesto il tuo consenso. In caso di mancato conferimento del consenso non potremmo dare corso alle richieste inoltrate attraverso il form di contatto.


Il trattamento dei dati sarà effettuato in Italia da parte di nostri dipendenti, collaboratori e soggetti incaricati per attività di aggiornamento e manutenzione del Sito. I tuoi dati non saranno diffusi, né trasferiti verso Paesi extra UE.


I dati saranno trattati per il periodo necessario ad evadere la richiesta e fino a tua revoca per quanto riguarda l’invio di informazioni sulla nostra attività.


Relativamente ai dati personali, in ogni momento mediante semplice richiesta scritta indirizzata al Titolare, anche a mezzo email o tramite soggetto delegato, potrai (i) ottenere l'accesso ai dati personali per conoscere origine dei dati, finalità del trattamento, logica applicata al trattamento con uso di strumenti elettronici, categorie di dati, destinatari (o categorie di destinatari) ai quali gli stessi saranno comunicati, periodo di conservazione, e la loro comunicazione in una forma intellegibile; (ii) ottenere la rettifica, l’integrazione, la cancellazione dei dati o la limitazione del trattamento; (iii) opporti al trattamento dei tuoi dati personali; (iv) ottenere la portabilità dei dati, ove pertinente; (v) revocare il consenso in qualsiasi momento; (vi) proporre reclamo ad un'autorità di controllo.

Il sito fa utilizzo dei seguenti cookie:

Nome: october_session
Dominio: www.sigmaconsulting.biz
Durata: sessione
Finalità: cookie tecnico di sessione per la gestione degli accessi alle varie sezioni del sito

Nome: _gat_gtag_UA_98725341_1
Dominio: .sigmaconsulting.biz
Durata: sessione
Finalità: cookie tecnico di sessione per il monitoraggio anonimizzato degli accessi via Google Analytics alle varie sezioni del sito. Nessun dato raccolto è ceduto a terzi.

Nome: _gid
Dominio: .sigmaconsulting.biz
Durata: 1 anno
Finalità: cookie tecnico di sessione per il monitoraggio anonimizzato degli accessi via Google Analytics alle varie sezioni del sito. Nessun dato raccolto è ceduto a terzi.

Nome: _ga
Dominio: .sigmaconsulting.biz
Durata: 2 anni
Finalità: cookie tecnico di sessione per il monitoraggio anonimizzato degli accessi via Google Analytics alle varie sezioni del sito. Nessun dato raccolto è ceduto a terzi.

Come rimuovere i cookies da Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647
Come rimuovere i cookies da Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
Come rimuovere i cookies da Internet Explorer: https://support.microsoft.com/it-it/help/17442/windows-internet-explorer-delete-manage-cookies
Come rimuovere i cookies da Opera: https://help.opera.com/en/latest/web-preferences/#cookies

Titolare del trattamento:

Sigma  Consulting S.r.l.s., sede legale Pesaro (PU), Via del Cinema n. 5,  c.a.p. 61122; Tel.: 0721.415210, Fax: 0721.1622038, e-mail: info@sigmaconsulting.biz, P.E.C.: sigmaconsulting@gigapec.it;

Responsabile della Protezione dei Dati (DPO):

Avv. Silvia Dalle Nogare con domicilio in Via Battaglione Val Chiese, 10 - 36100 Vicenza c/o Pacta Avvocati Associati; Tel. 0444 564365, Fax 0444 280296, e-mail: silvia.dallenogare@pactavvocati.it, P.E.C.: silvia.dallenogare@ordineavvocativicenza.it.