Gli italiani, da qualche mese, dormono poco (e male)


È quanto emerge dall’indagine sull’impatto psicologico della pandemia Covid-19 nelle famiglie in Italia, promossa dall’Irccs Giannina Gaslini di Genova e guidata dal neurologo Lino Nobili.

Lo studio si è concentrato sul primo periodo di lockdown, i cui effetti saranno inevitabilmente percepibili anche a mesi di distanza. A rispondere sono state 3.245 famiglie con figli sotto i 18 anni a carico.

Ecco alcuni incredibili risultati:

  • il 65% dei bambini sotto i 6 anni ha avuto, durante il lockdown, problemi comportamentali, irritabilità e ansia da separazione;
  • il 71% dei bambini sopra i 6 anni ha lamentato disturbi del sonno, nervosismo e inquietudine.

Il motivo è facilmente immaginabile: lo stravolgimento delle abitudini quotidiane e la situazione difficile che si respirava a livello nazionale (e mondiale) hanno creato una condizione di stress generalizzato che ha influito in maniera importante sulla psiche dei ragazzi ma anche su quella dei loro genitori.

Il rapporto tra stress dei genitori e disturbi del sonno e problemi comportamentali nei figli è stato evidenziato dagli esperti, che vedono una strettissima correlazione tra la quotidianità scombussolata dei genitori e quella dei figli, soprattutto quelli più piccoli.

Come riporta la Repubblica, che sul tema ha intervistato il direttore generale del Gaslini Paolo Petralia, “nei bambini e adolescenti (età 6-18 anni) i disturbi più frequenti hanno interessato la componente somatica (disturbi d’ansia e somatoformi come la sensazione di mancanza d’aria) e i disturbi del sonno (difficoltà di addormentamento e di risveglio per iniziare le lezioni per via telematica a casa). In particolare, in questa popolazione è stata osservata una significativa alterazione del ritmo del sonno con tendenza al ‘ritardo di fase’ (adolescenti che vanno a letto molto più tardi e non riescono a svegliarsi al mattino), come in una sorta di ‘jet lag’ domestico. In questa popolazione di più grandi è stata inoltre riscontrata una aumentata instabilità emotiva con irritabilità e cambiamenti del tono dell’umore.”

Tornare (lentamente) alla normalità

Non possiamo pretendere che questa vasta gamma di disturbi scompaia per magia con la fine delle misure contenitive. Gli strascichi dell’evento stressante, che si è protratto per mesi, non potranno che manifestarsi ancora per mesi, in alcuni casi addirittura per anni. Questo, però, non deve spaventarci né tantomeno far temere per le capacità di adattamento dei bambini e dei ragazzi. I quali possono essere lentamente riportati alla normalità, come consiglia l’Aims, l’Associazione italiana di medicina del sonno. L’istituto, vista la particolarità della situazione, negli scorsi mesi ha attivato anche un punto di ascolto per cercare di capire come aiutare chi sente di aver cambiato il proprio sonno.

Secondo il professor Giuseppe Plazzi, presidente dell'Aims e docente di neurologia all'Università di Bologna, “per il ritorno alla normalità bisognerebbe attenersi a un ritmo di vita il più vicino possibile a quello di una fase normale. Non bisogna fare troppo tardi la sera, non dormire troppo la mattina e fare un sonnellino ristoratore durante il giorno, con una durata tra i 15 e i 20 minuti. Bisogna poi far coincidere questo ritmo con un’alimentazione equilibrata".

Hai avuto problemi di insonnia o disturbi del sonno durante e dopo il lockdown? Se sì, come li hai affrontati? Raccontacelo nei commenti.

Pubblicato in Lifestyle, Ricerca il 21 luglio 2020 alle 11:00

Commenti


Devi accedere per poter postare un commento.

PRIVACY POLICY E INFORMATIVA SULL’USO DEI COOKIE

Gentile Utente, 

i tuoi dati personali (nome/cognome, email) e qualsiasi altra informazione che potrai fornirci volontariamente via email e attraverso il form di contatto del sito https://www.sigmaconsulting.biz (“Sito”) saranno trattati per le finalità di seguito illustrate:

• evasione delle richieste di informazioni che ci hai inoltrato;

• svolgimento di studi e ricerche su base anonima inerenti alle visite e alla navigazione del Sito;

• invio di informazioni sulle nostre attività.  


I dati personali sono forniti su base volontaria e per il loro trattamento viene richiesto il tuo consenso. In caso di mancato conferimento del consenso non potremmo dare corso alle richieste inoltrate attraverso il form di contatto.


Il trattamento dei dati sarà effettuato in Italia da parte di nostri dipendenti, collaboratori e soggetti incaricati per attività di aggiornamento e manutenzione del Sito. I tuoi dati non saranno diffusi, né trasferiti verso Paesi extra UE.


I dati saranno trattati per il periodo necessario ad evadere la richiesta e fino a tua revoca per quanto riguarda l’invio di informazioni sulla nostra attività.


Relativamente ai dati personali, in ogni momento mediante semplice richiesta scritta indirizzata al Titolare, anche a mezzo email o tramite soggetto delegato, potrai (i) ottenere l'accesso ai dati personali per conoscere origine dei dati, finalità del trattamento, logica applicata al trattamento con uso di strumenti elettronici, categorie di dati, destinatari (o categorie di destinatari) ai quali gli stessi saranno comunicati, periodo di conservazione, e la loro comunicazione in una forma intellegibile; (ii) ottenere la rettifica, l’integrazione, la cancellazione dei dati o la limitazione del trattamento; (iii) opporti al trattamento dei tuoi dati personali; (iv) ottenere la portabilità dei dati, ove pertinente; (v) revocare il consenso in qualsiasi momento; (vi) proporre reclamo ad un'autorità di controllo.

Il sito fa utilizzo dei seguenti cookie:

Nome: october_session
Dominio: www.sigmaconsulting.biz
Durata: sessione
Finalità: cookie tecnico di sessione per la gestione degli accessi alle varie sezioni del sito

Nome: _gat_gtag_UA_98725341_1
Dominio: .sigmaconsulting.biz
Durata: sessione
Finalità: cookie tecnico di sessione per il monitoraggio anonimizzato degli accessi via Google Analytics alle varie sezioni del sito. Nessun dato raccolto è ceduto a terzi.

Nome: _gid
Dominio: .sigmaconsulting.biz
Durata: 1 anno
Finalità: cookie tecnico di sessione per il monitoraggio anonimizzato degli accessi via Google Analytics alle varie sezioni del sito. Nessun dato raccolto è ceduto a terzi.

Nome: _ga
Dominio: .sigmaconsulting.biz
Durata: 2 anni
Finalità: cookie tecnico di sessione per il monitoraggio anonimizzato degli accessi via Google Analytics alle varie sezioni del sito. Nessun dato raccolto è ceduto a terzi.

Come rimuovere i cookies da Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647
Come rimuovere i cookies da Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
Come rimuovere i cookies da Internet Explorer: https://support.microsoft.com/it-it/help/17442/windows-internet-explorer-delete-manage-cookies
Come rimuovere i cookies da Opera: https://help.opera.com/en/latest/web-preferences/#cookies

Titolare del trattamento:

Sigma  Consulting S.r.l.s., sede legale Pesaro (PU), Via del Cinema n. 5,  c.a.p. 61122; Tel.: 0721.415210, Fax: 0721.1622038, e-mail: info@sigmaconsulting.biz, P.E.C.: sigmaconsulting@gigapec.it;

Responsabile della Protezione dei Dati (DPO):

Avv. Silvia Dalle Nogare con domicilio in Via Battaglione Val Chiese, 10 - 36100 Vicenza c/o Pacta Avvocati Associati; Tel. 0444 564365, Fax 0444 280296, e-mail: silvia.dallenogare@pactavvocati.it, P.E.C.: silvia.dallenogare@ordineavvocativicenza.it.