Disintossicarsi dallo smartphone: magari, ma quant’è difficile!


Recentemente ci siamo occupati dell’argomento del detox digitale. Basta guardarsi intorno per vedere decine e decine di persone che sono talmente immerse nel proprio smartphone da rischiare di inciampare in un marciapiedi o di urtare chi viene loro incontro dalla direzione opposta. Abbiamo perciò chiesto alla nostra Community cosa ne pensasse, e se ritenesse che il rapporto con il proprio smartphone fosse diventato morboso e pericolosamente affine ad una vera e propria dipendenza.

I risultati hanno dato ragione all’intuizione di partenza: moltissimi utenti, pur riconoscendo gli innegabili vantaggi della tecnologia nella gestione di incombenze e di questioni di vita pratica, si sentono in qualche modo intrappolati nella rete e nella logica della “connessione a tutti i costi”. Desiderosi di tornare ad uno stile di vita più semplice e nel quale ci sia più spazio per il contatto umano reale, i panelisti hanno detto: sì, il detox digitale sarebbe necessario… ma quant’è difficile!

c'è bisogno di un detox digitale.png

Il primo dato che salta all’occhio è la consapevolezza, che caratterizza la quasi totalità degli utenti intervenuti. In qualche misura, tranne pochissime eccezioni, i panelisti si rendono conto di non poter vivere senza il proprio smartphone, fosse anche solo per necessità quotidiane e non per l’uso di social o di app di intrattenimento. Molti genitori menzionano le nuove disposizioni scolastiche in materia di tecnologia, che li obbligano ad essere presenti su piattaforme di monitoraggio presenze e valutazioni dei propri figli. Altri menzionano banche online e gestione delle finanze, che sono ambiti sempre più legati al digitale. Qualcuno parla di bollette e altri tipi di pagamento, più comodi se svincolati dalla necessità di recarsi fisicamente negli uffici postali.

La maggior parte degli utenti, che pure utilizza quotidianamente questo tipo di servizi e ne trae indubbiamente beneficio, non sembra però soddisfatta della deriva presa dalla tecnologia. Tolta l’effettiva comodità delle operazioni, molti dicono di sentirsi costretti ad utilizzare i dispositivi e di non potersi sottrarre a questa macchina che si fa sempre più presente e pressante, pur desiderandolo. Sono spesso citate le persone anziane come esempio di un sistema che si fa sempre più veloce e “comodo” ma non per questo più inclusivo.

Un altro aspetto sollevato dagli utenti che dicono di desiderare un detox digitale è quello del tempo per se stessi, sempre più eroso dall’invadente presenza dello smartphone. Moltissimi panelisti parlano della necessità di ritagliarsi uno spazio offline, non raggiungibile dalle notifiche e dai trilli del telefono che, volente o nolente, richiedono attenzione costante. Interessante la lamentela di un utente che dice di doversi giustificare quando per esigenze personali si rende irraggiungibile anche solo per 24 ore. Possedere un cellulare, dice, sembra obbligarti ad essere costantemente disponibile e raggiungibile.

Tra le proposte avanzate dagli utenti che sono a favore di una disintossicazione dallo smartphone c’è, ad esempio, il semplice eppure rivoluzionario atto di spegnerlo. Ritagliarsi spazi offline, in cui non si è raggiungibili e ci si può quindi dedicare alle proprie attività e passioni, è una necessità sempre più sentita. Allo stesso modo disattivare le notifiche push, mantenendole attive solo per questioni di lavoro o familiari di effettiva importanza, può limitare il rumore digitale, semplificando la gestione della tecnologia nella vita quotidiana.

C’è chi dice no

Il 16% degli utenti ha remato controcorrente, dicendo che non c’è bisogno di un detox digitale semplicemente perché la gestione della tecnologia è una questione personale e dipende dalla volontà del singolo. Elencando i vantaggi che lo smartphone ha portato nelle nostre vite e adducendo come prova le mille operazioni che sono state semplificate dal digitale, i panelisti hanno sostenuto che ogni epoca ha avuto la sua forma di evasione, e che chi si sente dipendente dal proprio smartphone dovrebbe soltanto lavorare su forza di volontà e indipendenza. Usare app e social network si trasforma così in un’attività come le altre, senza rischi per chi sa gestire in modo equilibrato anche gli altri aspetti della propria vita.

Tra chi dice sì e chi dice no, la necessità di un rapporto più equilibrato con lo smartphone e con la tecnologia in generale è sentita praticamente da tutti.

Se non hai partecipato al sondaggio, questa è l’occasione per dirci cosa ne pensi tu. Scrivi la tua opinione nei commenti.

Pubblicato in Ricerca il 18 dicembre 2019 alle 16:30

Commenti

Avatar utente Monica - 20 dicembre 2019 11:01
La tecnologia è comoda, davvero un salvavita in molti casi, nel mio ha migliorato sensibilmente la mia vita, consentendomi di lavorare anche in mobilità ed in qualunque momento.
Purtroppo però, essa come ogni cosa, ha comportato anche dei contro: effettivamente mi sono resa conto che ormai senza smartphone mi sentirei persa... le mappe a portata di mano sono diventate indispensabili, così come un messaggio o una semplice telefonata, possono calmare stati d'ansia e preoccupazioni che si hanno nei confronti di altre persone.
Ma il panico che si scatena se la batteria del cellulare esaurisce la sua carica? Io penso che tutti in qualche modo lo abbiamo vissuto... Sintomo certo di una dipendenza! Disintossicarsi dallo smartphone è difficile, ma non impossibile: bisogna trattarlo come qualunque altra dipendenza e cercare di utilizzarlo solo lo stretto necessario. Molte persone hanno causato incidenti o sono addirittura morte a causa di una distrazione dovuta ad esso.


Avatar utente Graziella - 21 dicembre 2019 00:09
In risposta a Monica - 2019-12-20 10:01:54
La tecnologia è comoda, davvero un salvavita in mo...
Si sta esagerando


Avatar utente Graziella - 27 dicembre 2019 19:48
In risposta a Monica - 2019-12-20 10:01:54
La tecnologia è comoda, davvero un salvavita in mo...
Per un verso era meglio prima, ma senza non si può più ..


Avatar utente Margherita - 28 dicembre 2019 17:13
In risposta a Monica - 2019-12-20 10:01:54
La tecnologia è comoda, davvero un salvavita in mo...
casa per preparare il lavoro da fare successivamente a scuola


Avatar utente Moira - 20 dicembre 2019 11:17
La nostra vita è molto più che uno schermo di smartphone, prima lo capiamo prima ci liberiamo di questa dipendenza. È vero che non tutti ne siamo dipendenti, ma comunque ognuno di noi in qualche modo ne è attaccato. Assistenti vocali, pc, videogiochi, tablet: siamo costantemente connessi, la tecnologia ha pervaso la nostra vita.
Un po' di astinenza farebbe solo bene.


Avatar utente Massimo - 20 dicembre 2019 11:20
Non è per nulla facile io sono del parere abbiamo voluto la tecnologia ed ora con tutti i pro ed i contro ne paghiamo le conseguenze


Avatar utente Roberto - 20 dicembre 2019 16:26
In risposta a Massimo - 2019-12-20 10:20:50
Non è per nulla facile io sono del parere abbiamo ...
io dico che si puo uscire dalla tecnologia del cellulare ,perchè la gente ormai non ragiona piu ed è immersa e si dissocia dal confrontarsi e dal discutere con il vicino sia nei mezzi publici,a tavola nei ristoranti,dal dottore specialmente i giovani,diventa come una droga


Avatar utente Luisa - 20 dicembre 2019 23:14
In risposta a Massimo - 2019-12-20 10:20:50
Non è per nulla facile io sono del parere abbiamo ...
Soprattutto noi adulti che ne conosciamo soprattutto i "contro" cerchiamo di utilizzare questa nostra conoscenza per le generazioni future, non lasciamo i bambini con lo smartphone liberi, acquistiamo per loro giochi interattivi, giochiamo con loro, non utilizziamo i cellulari mentre siamo a tavola, quando usciamo con gli amici lasciamo il telefono a casa


Avatar utente Alberto - 20 dicembre 2019 11:39
io non mi sento intossicato. Lo uso per lavoro o svago ma ho tante di quelle occupazioni che non perdo tempo ad utilizzare i dispositivi per giocare.


Avatar utente Laura - 20 dicembre 2019 12:00
Partendo dal presupposto che l'essere umano è abitudinario, è inevitabile diventare dipendenti da tutto ciò che porta un'innovazione. Questo porta a una riflessione molto più profonda, non è solo l'uso degli smartphone che ci rendono dipendenti da essi, ma capire cosa spinge l'uomo ad abusarne. Questo vale per qualsiasi tecnologia: basti pensare all'uso inappropriato che si fa delle auto, viene usata anche per spostamenti minimi quando si potrebbe prediligere la bicicletta, ma comporta uno sforzo fisico e mentale a vincere l'agio che ci da un'auto. Questo è solo un esempio lampante di come le persone hanno poca capacità di riflettere sul vero uso della tecnologia come avanzamento di progresso e di conseguenza a limitarne l'uso trasformandolo in una dipendenza.


Avatar utente Silvana - 20 dicembre 2019 12:21
siamo succubi degli smartphone purtroppo e non è facile uscirne


Avatar utente Stefania - 20 dicembre 2019 13:22
dimenticarlo a casa è diventato il peggior incubo, si è persi... Io non so più numeri di telefono a memoria..
ricordo solo i fissi memorizzati 30 anni fa!!


Avatar utente Ciro - 20 dicembre 2019 13:29
Ormai è una dipendenza il cellulare difficile vivere senza


Avatar utente Emilia - 20 dicembre 2019 13:32
Purtroppo per molti è una dipendenza e senza non saprebbero vivere. A me torna comodo perché lo uso per lavoro e velocizzo molto il tutto anche se mi rendo conto che s3nza non potrei stare


Avatar utente Vijayendra - 20 dicembre 2019 13:38
L'unico modo in cui puoi resistere alla dipendenza del tuo smartphone è autodisciplinarti. Devi avere la forza di volontà per resistere, tutto ciò che devi fare è generarlo.


Avatar utente Rosa - 20 dicembre 2019 13:39
Purtroppo è inevitabile.


Avatar utente Simona - 20 dicembre 2019 13:44
Ormai siamo tutti schiavi della tecnologia..


Avatar utente Rodolfo - 20 dicembre 2019 13:45
Usare gli smartphone, ormai non se ne può fare a meno, utile per lavoro e per essere contattato all'istante, forse dovremmo scrivere di nuovo qualche lettera o cartolina.


Avatar utente Maddalena - 20 dicembre 2019 13:47
Grandi, piccoli... Lo smartphone ci serve, ci attrae, ci apre un mondo, Ma non possiamo renderci schiavi di questo. Prendiamoci tempo per la lettura, per uscire, per stare con gli amici e avremmo meno la tentazione di isolarci nel mondo del cellulare


Avatar utente Francesco - 20 dicembre 2019 14:32
In risposta a Maddalena - 2019-12-20 12:47:34
Grandi, piccoli... Lo smartphone ci serve, ci attr...
Troppo progresso ci sta portando al regresso .oramai siamo diventati schiavi del telefono non possiamo piu farne a meno


Avatar utente Luisa - 20 dicembre 2019 13:48
la dipendenza da smartfon è pericolosa,anche per i bambini.togliere la linea diverse volte al giorno,per un ora,nelle ore piu calde,tutti gli operatori alla stessa ora.cosi da non poter accedere e rilassare la mente .


Avatar utente Tatjana - 20 dicembre 2019 13:49
Completamente intossicata e dipendente. Vorrei fare qualcosa ma ormai siamo legati alla tecnologia per qualsiasi cosa


Avatar utente Cristiana - 20 dicembre 2019 13:55
si puo' fare!!!! non averlo troppo vicino....lasciarlo in un angolo e concentrarsi su una passeggiata o vedere un film...lasciarlo a casa ...questa dipendenza fa male. Dovete essere forti ...io lo lascio lontano...faccio ricerche con il pc ma il tel no!!!


Avatar utente Nuccio - 20 dicembre 2019 13:55
La tecnologia è molto utile per migliorare la qualità della vita ,bma spesso e volentieri risulta dannosa , specialmente quando si fa' un uso eccessivo e non responsabile


Avatar utente Mounira - 20 dicembre 2019 14:13
Volente o nolente è inevitabile, serve tantissimo. Soprattutto per chi ha gli affetti lontani... però è anche vero che a tutto c è un limite, ci sono bambini troppo piccoli che hanno sempre lo smartphone in mano e questo non va assolutamente bene.


Avatar utente Silvia - 20 dicembre 2019 14:18
è utile sia per lavoro che per motivi personali ma bisogna usarlo con moderazione


Avatar utente Vittorio - 20 dicembre 2019 14:18
A mio avviso è diventata una dipendenza psicologica. ha reso più veloce la comunicazione e il passaggio di informazioni, ma non ha migliorato la nostra vita.


Avatar utente Marinella - 20 dicembre 2019 14:21
La colpa non è mai dello strumento, ma di chi lo usa e soprattutto come lo usa. Le dipendenze sono in aumento, non riguardano solo la tecnologia.


Avatar utente Fabio - 20 dicembre 2019 14:26
La tecnologia ormai è diventata indispensabile. L'importante è non abusarne. Grazie agli smartphone evoluti ormai è come avere sempre con se un computer ed essere perennemente connessi ad internet.


Avatar utente Angy - 20 dicembre 2019 14:37
Io sono il contrario, mi costringono a usarlo, ma posso farne benissimo a meno.


Avatar utente Valeria - 20 dicembre 2019 15:00
Penso che ormai sia molto difficile non utilizzarlo.... siamo sempre connessi.....


Avatar utente Loredana - 20 dicembre 2019 15:27
Io lo uso con parsimonia,quando c'è necessità!Per me è utile e ormai indispensabile :spetta a noi darci tempi e limiti adeguati.


Avatar utente Vincenzo - 20 dicembre 2019 15:27
Purtroppo siamo così dipendenti dalla tecnologia che non possiamo farne a meno. Forse è proprio vero il progresso è regresso.


Avatar utente Beatrice - 20 dicembre 2019 15:36
Non è facile abbiamo tutto nei nostri telefoni...


Avatar utente Ivan - 20 dicembre 2019 15:40
con un pò di volontà ci si può riuscire


Avatar utente Gianpasquale - 20 dicembre 2019 16:10
la tecnologia ci agevola la vita e ci permette di risolvere problemi con velocità ma bisogna fare attenzione al suo utilizzo, non bisogna essere troppo dipendenti perchè fa male alla salute e anche in mancanza dobbiamo comunque sapercela cavare


Avatar utente Olimpia - 20 dicembre 2019 16:12
Lo smartphone è indispensabile per me così come il mio tablet,ma mi rendo conto che troppo tempo con smartphone e tablet mi procurano stanchezza agli occhi.Quindi usiamo smartphone e tablet con moderazione e soprattutto non usiamo lo smartphone, quando guidiamo.


Avatar utente Luciana - 20 dicembre 2019 16:13
purtroppo e meno male non ho uno smartphone e quindi non so cosa sia esserne dipendenti ma capisco il problema.


Maria Rosaria avatar Maria Rosaria - 20 dicembre 2019 16:16
Purtroppo ne siamo diventati dipendenti e non è facile uscirne...


Avatar utente Rosanna - 20 dicembre 2019 16:17
Io non mi sento intossicata dal cellulare, come i giovani di oggi, lo uso per necessità e ci passo poco tempo per svago.


Avatar utente Masssimo - 20 dicembre 2019 16:23
Io lo uso per lavoro e quindi appena arrivo a cada me lo dimentico !


Avatar utente Chiara - 20 dicembre 2019 16:25
Noi generazione del Millenium siamo nati con il telefonino e io sono la prima a non poterne mai fare a meno, sono intossicatissima !


Avatar utente Fabio - 20 dicembre 2019 16:30
la societa' va alla deriva non si socializza più come prima guardandosi negli occhi ma guardando un schermo ci si allontana di più dalla realta contigente secondo me.


Avatar utente Angela - 20 dicembre 2019 16:30
Siamo tutti sempre connessi e non ci consideriamo quasi più, in casa ognuno è in una stanza diversa con il cellulare sempre in mano.


Avatar utente Alessandra - 20 dicembre 2019 16:34
Purtroppo tutti noi viviamo in simbiosi con la tecnologia. Tutti abbiamo lo smartphone e non ce ne separiamo mai, purtroppo


Avatar utente Andrea - 20 dicembre 2019 16:36
Non ne possiamo più fare a meno, anche se è molto utile a volte esageriamo tutti.


Avatar utente Felicita - 20 dicembre 2019 16:55
Forse un giorno avremo un grande problema che sarà risolto da uno psichiatra o psicologo.
Voglio essere ottimista! Riusciremo a non essere dipendenti, ad utilizzare la tecnologia in maniera "smart".


Avatar utente Rosalba - 20 dicembre 2019 17:00
Non mi sento dipendente al 100% per mia fortuna in quanto riesco benissimo a starne senza e di infatti lo dimentico spesso a casa o in borsa e sto anche ore senza toccarlo.Poi in viaggio è ancora meglio perchè non lo guardo affatto!


Avatar utente Biagio - 20 dicembre 2019 17:05
Uso il minimo necessario non sono un amante delle tecnologie sono ancora analogico


Avatar utente Gianluigi - 20 dicembre 2019 17:19
La tecnologia migliora la nostra vita... bisogna saperla usare e non diventarne schiavi... ma ormai personalmente penso non riuscirei a fare a meno del mio telefono...


Avatar utente Domenico - 20 dicembre 2019 17:24
Non credo sia oramai possibile, disintossicarsi dal cellulare, esso è oramai entrato nel nostro dna, questo senza avere nessun riguardo né per l'età, né per il sesso, è oramai una patologia che non risparmia nessuno, questo senza volerne sottovalutare i moltissimi aspetti positivi.


Avatar utente Maurilio - 20 dicembre 2019 17:27
La risposta è semplice: non è possibile. La tecnologia è ormai parte integrante e vitale (oserei dire) della nostra esistenza.


Avatar utente Patrizia - 20 dicembre 2019 17:57
siamo immersi nella tecnologia nel bene e nel male. la dimensione del male dipende dalla volontà personale.


Avatar utente Alberto - 20 dicembre 2019 17:59
no difficilmente starei senza cellulare


Avatar utente Valentina - 20 dicembre 2019 18:03
Penso che si possa tranquillamente vivere senza telefono, computer ecc! Io penso che la tecnologia sia comunque importante, che aiuti molto in tante cose, ma non si può abusarne. Io utilizzo il cellulare, ipad, computer, ma non ho social e utilizzo la tecnologia quando sono a casa. Per esempio io sono via tutte le sere e non uso niente, poi dal venerdì sera al lunedì mattina e idem non uso niente, e gli altri giorni solo mattina o pomeriggio quando proprio sono a casa (quasi mai).


Avatar utente Gianluca - 20 dicembre 2019 18:18
Sono d'accordo con la maggior parte che scrive che ci sono vantaggi e svantaggi solo che purtroppo ci facciamo prendere piu dagli svantaggi, per mia fortuna ancora trovo il modo ogni tanto di staccare però è difficile visto che molto gira tutto intorno alla tecnologia


Avatar utente Demis - 20 dicembre 2019 18:29
Purtroppo io non sono in grado di disintossicarmi poichè tutto quello che facciamo ruota tutto intorno ad essa, e poi scusatemi ma io sono un appassionato di tecnologia


Avatar utente Irma - 20 dicembre 2019 19:03
sicuramente si e' perso il punto di vista dell'effettiva funzionalita' di tali connessioni. Si e' diventati una cosa sola con il telefonino o il computer, non e' dannoso il loro esistere, ma l'uso esagerato che se ne fa.E poi ogni tanto un po' di liberta' dal controllo non farebbe male


Avatar utente Daniela - 20 dicembre 2019 19:12
avremmo realmente bisogno di disintossicarci da questi arnesi che ci hanno ormai condizionato la vita, l'uomo ha confuso ormai la capacità di poter rimanere connesso col mondo e la facilità di poter lavorare on line con l'essenzialità


Avatar utente Monica - 20 dicembre 2019 20:01
io non sono molto tecnologica ma ormai si basa tutto il nostro modo di comunicare quindi non se ne puo fare a meno, durante le feste mando solo i messaggi di auguri e telefono ai parente piu stretti, e poi nelle vacanze estive mi riduco alla sera a leggere e rispondere solo alle cose piu serie gli altri quando rientro


Avatar utente Patrizia - 20 dicembre 2019 21:01
Purtroppo oggi è solo tecnologia anche se a me mi piace poco. È la base della società


Maria Elena avatar Maria Elena - 20 dicembre 2019 21:15
non è facile siamo succubi


Avatar utente Alberto - 20 dicembre 2019 21:26
Spegni lo smartphone e accendi la bene:la natura ti aspetta


Avatar utente Corrado - 20 dicembre 2019 21:48
al giorno d'oggi staccarsi dallo smartphone è difficile per con questo si fa tutto ma bisogna staccarsi per non rischiare dipendenza


Avatar utente Maria Floriana - 20 dicembre 2019 22:16
Sono fuori dai social da sette mesi, mai stata meglio!!! Staccatevi e vedrete che c'è un'altra realtà oltre quello


Avatar utente Chiara - 21 dicembre 2019 00:12
Come in tutte le cose ci vuole la mezza misura. Econ gli smartphone siamo andati oltre ci dovrebbe essere più educazione pe ri nostri figli e più presenza e consapevolezza della vita stessa per apprezzare la realtà in cui viviamo i rapporti reali senza ricorrere a una realtà virtuale fatta di rapporti dietro uno schermo luminoso. Invece di aggregarsi ci stiamo dividendo. Io mi impongo dei momenti senza telefono e faccio lo stesso per le mie figlie.


Avatar utente Teresa Maria Barbara - 21 dicembre 2019 01:51
Non potrei farne a meno, ci lavoro!


Avatar utente Davide - 21 dicembre 2019 08:10
Tornare indietro è una delle cose più difficili da fare, pensate come si viveva venti anni fa, tra video registratori, lettori cd, auto dove l'accessorio di lusso era l'autoradio, macchine fotografiche col rullino da portare a sviluppare, aspettando diversi giorni, cataloghi come postal market dove ordinare le cose ed eri contento se ti arrivavano entro un mese, cose impensabili alla soglia del 2020, ma in questi venti anni è cresciuta una generazione ignara del passato, anche perché chi dovrebbe spiegarglielo non ci pensa nemmeno di rivivere gli anni '90 e si è adeguato velocemente agi smartphone da 10000 pixel, poi basta un blackout di un paio d'ore o un pomeriggio intero senza connessione e sembriamo degli zombi alla ricerca del cibo.


Avatar utente Giancarlo - 21 dicembre 2019 13:45
Per disintossicarsi dallo smartphone è sufficiente riprendere le buone abitudini: leggere un libro, andare al cinema, fare un hobby e soprattutto im vancanza al mare, non portarlo in spiaggia.


Avatar utente Marialucia - 21 dicembre 2019 15:42
non si può più stare senza smartphone...ma a volte fa davvero bene disintossicarsi...dovremmo farlo spesso...


Avatar utente Elisabetta - 21 dicembre 2019 17:20
Tutta la tecnologia smartphone compreso sono una comodità e una utilità non indifferente però se un giorno esci di casa senza cellulare, non devi rientrare a tutti i costi a casa a riprenderlo perchè ti senti persa. Puoi resistere una giornata anche senza essere raggiungibile..... sempre che tu non abbia motivi seri di salute o lavori che necessitino di essere sempre rintracciabile....


Janettearba@live.com avatar Janettearba@live.com - 21 dicembre 2019 17:24
Non riesco ho una dipendenza


Avatar utente Denis - 21 dicembre 2019 17:41
Non ho questo problema, lo uso in modo intelligente senza esagerare...


Avatar utente Sandra - 22 dicembre 2019 09:05
purtroppo è vero .a volte anche io cado in questa "trappola".non sempre è facile non farsi condizionare


Avatar utente Sandra - 22 dicembre 2019 09:05
purtroppo è vero .a volte anche io cado in questa "trappola".non sempre è facile non farsi condizionare


Avatar utente Matelda - 22 dicembre 2019 10:28
La tecnologia è un'arma a doppio taglio serve ma non bisogna abusarne!


Mauro avatar Mauro - 22 dicembre 2019 10:28
si è vero,il cellulare è la moda,lo stile,la vita , il lavoro , per noi è tutto, ma attualmente non si vive più.
Deve essere uno strumento, non un identificazione della persona


Avatar utente Annita - 23 dicembre 2019 18:02
la tecnologia ci circonda, ma basta un pò di autoregolamentazione per non abusarne


Avatar utente Lorena - 23 dicembre 2019 23:09
La tecnologia è diventata parte integrante della vita lavorativa di moltissime categorie, e pertanto è impossibile liberarsene.
Però i contro sono davvero tanti, l'azzeramento dei valori, il non memorizzare più, non sforzarsi di ricordare neanche un'emozione, perché tanto c'è la foto, il dover vivere sempre il presente, in ogni attimo, si è persa pure la cognizione temporale, non esiste più un passato, né un futuro, esiste solo adesso e il clic. Esiste l'essere connessi. Stop. Il resto non esiste più.
La tecnologia ha ucciso il nostro cervello e le nostre personalità


Avatar utente Laura - 24 dicembre 2019 01:20
smartphone è utile, basta non abusarne! come per qualsiasi altra cosa!


Avatar utente Nicola - 26 dicembre 2019 22:16
mi piacerebbe davvero poterlo fare ,ma purtroppo il telefono mi serve per lavoro


Avatar utente Patrizia - 27 dicembre 2019 07:58
Usare la tecnologia è molto utile e comodo ... ma bisognerebbe usarla con moderazione


Avatar utente Valeria - 27 dicembre 2019 22:15
per me sarebbe davvero impossibile rinunciare allo smartphone


Avatar utente Maria Rosaria - 30 dicembre 2019 00:09
beh chi più chi meno siamo tutti presi dalla tecnologia purtroppo........non sappiamo fare niente senza di essa....


Avatar utente Addolorata - 30 dicembre 2019 21:16
forse potrei riuscirci, ma non ritengo di essere così dipendente dal cellulare


Avatar utente Antonella - 05 gennaio 2020 00:12
Ammetto che anche io nel corso del tempo sto sviluppando una certa dipendenza, ma non mi sento di dire che vorrei impegnarmi per abbandonare la tecnologia. Io non sono una millenier e venendo da un mondo diverso, non posso far altro che apprezzare gli innumerevoli vantaggi che la tecnologia ci dà, e non vorrei farne a meno.
Certo sarebbe bene mettere un freno al dilagare del fenomeno che sta avendo sempre più nuovi risvolti sociali a volte molto negativi e che in fondo accentua anche la solitudine di tutti noi.


Avatar utente Ivana - 30 gennaio 2020 06:50
È triste vedere mamme e bambini , fidanzati, chiunque isolato con il proprio cellulare...non c'è più la bellezza del rapporto umano



Devi accedere per poter postare un commento.

PRIVACY POLICY E INFORMATIVA SULL’USO DEI COOKIE

Gentile Utente, 

i tuoi dati personali (nome/cognome, email) e qualsiasi altra informazione che potrai fornirci volontariamente via email e attraverso il form di contatto del sito https://www.sigmaconsulting.biz (“Sito”) saranno trattati per le finalità di seguito illustrate:

• evasione delle richieste di informazioni che ci hai inoltrato;

• svolgimento di studi e ricerche su base anonima inerenti alle visite e alla navigazione del Sito;

• invio di informazioni sulle nostre attività.  


I dati personali sono forniti su base volontaria e per il loro trattamento viene richiesto il tuo consenso. In caso di mancato conferimento del consenso non potremmo dare corso alle richieste inoltrate attraverso il form di contatto.


Il trattamento dei dati sarà effettuato in Italia da parte di nostri dipendenti, collaboratori e soggetti incaricati per attività di aggiornamento e manutenzione del Sito. I tuoi dati non saranno diffusi, né trasferiti verso Paesi extra UE.


I dati saranno trattati per il periodo necessario ad evadere la richiesta e fino a tua revoca per quanto riguarda l’invio di informazioni sulla nostra attività.


Relativamente ai dati personali, in ogni momento mediante semplice richiesta scritta indirizzata al Titolare, anche a mezzo email o tramite soggetto delegato, potrai (i) ottenere l'accesso ai dati personali per conoscere origine dei dati, finalità del trattamento, logica applicata al trattamento con uso di strumenti elettronici, categorie di dati, destinatari (o categorie di destinatari) ai quali gli stessi saranno comunicati, periodo di conservazione, e la loro comunicazione in una forma intellegibile; (ii) ottenere la rettifica, l’integrazione, la cancellazione dei dati o la limitazione del trattamento; (iii) opporti al trattamento dei tuoi dati personali; (iv) ottenere la portabilità dei dati, ove pertinente; (v) revocare il consenso in qualsiasi momento; (vi) proporre reclamo ad un'autorità di controllo.

Il sito fa utilizzo dei seguenti cookie:

Nome: october_session
Dominio: www.sigmaconsulting.biz
Durata: sessione
Finalità: cookie tecnico di sessione per la gestione degli accessi alle varie sezioni del sito

Nome: _gat_gtag_UA_98725341_1
Dominio: .sigmaconsulting.biz
Durata: sessione
Finalità: cookie tecnico di sessione per il monitoraggio anonimizzato degli accessi via Google Analytics alle varie sezioni del sito. Nessun dato raccolto è ceduto a terzi.

Nome: _gid
Dominio: .sigmaconsulting.biz
Durata: 1 anno
Finalità: cookie tecnico di sessione per il monitoraggio anonimizzato degli accessi via Google Analytics alle varie sezioni del sito. Nessun dato raccolto è ceduto a terzi.

Nome: _ga
Dominio: .sigmaconsulting.biz
Durata: 2 anni
Finalità: cookie tecnico di sessione per il monitoraggio anonimizzato degli accessi via Google Analytics alle varie sezioni del sito. Nessun dato raccolto è ceduto a terzi.

Come rimuovere i cookies da Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647
Come rimuovere i cookies da Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
Come rimuovere i cookies da Internet Explorer: https://support.microsoft.com/it-it/help/17442/windows-internet-explorer-delete-manage-cookies
Come rimuovere i cookies da Opera: https://help.opera.com/en/latest/web-preferences/#cookies

Titolare del trattamento:

Sigma  Consulting S.r.l.s., sede legale Pesaro (PU), Via del Cinema n. 5,  c.a.p. 61122; Tel.: 0721.415210, Fax: 0721.1622038, e-mail: info@sigmaconsulting.biz, P.E.C.: sigmaconsulting@gigapec.it;

Responsabile della Protezione dei Dati (DPO):

Avv. Silvia Dalle Nogare con domicilio in Via Battaglione Val Chiese, 10 - 36100 Vicenza c/o Pacta Avvocati Associati; Tel. 0444 564365, Fax 0444 280296, e-mail: silvia.dallenogare@pactavvocati.it, P.E.C.: silvia.dallenogare@ordineavvocativicenza.it.