“Aiutiamoli a casa loro”: ma è davvero emergenza migranti?


Le recenti vicende politiche, tra cui la formazione del nuovo governo e l’inizio dei lavori per l’esecutivo appena insediato, hanno puntato nuovamente i riflettori sulle più spinose questioni da risolvere in Italia.

La prima, argomento principe soprattutto in periodi di propaganda elettorale, è la questione immigrazione. Sembra, infatti, che l’Italia stia fronteggiando una vera e propria emergenza, sbarchi continui che riversano migliaia di immigrati irregolari nelle nostre città. Ma è davvero così?

Abbiamo guardato i dati più aggiornati, rilevati dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza e messi a disposizione dal Ministero dell’Interno, per capire quale sia la reale entità degli sbarchi di migranti in Italia. Il 2019 è stato un anno che ha visto scendere vertiginosamente il numero di migranti sbarcati rispetto allo stesso periodo del 2017. Guardiamo il grafico.

numero migranti sbarcati 2019.png

Nonostante questi dati siano a disposizione di qualsiasi cittadino dotato di una connessione ad Internet, la percezione comune contraddice la realtà.

Secondo il Dossier Statistico sull’Immigrazione dell’ultimo anno, gli italiani sono il popolo europeo che stima nella maniera più inesatta la percentuale di immigrati presente nel proprio Paese. Se gli intervistati degli altri stati europei ritengono erroneamente di avere sul proprio territorio il 16,7% di immigrati, a fronte del 7,2% di migranti reali, gli italiani percepiscono addirittura una presenza del 25% a fronte di un 7% reale su scala nazionale.

Un altro dato che alle nostre orecchie può sembrare paradossale riguarda i Paesi che ospitano il maggior numero di rifugiati. Sebbene il mondo dell’informazione veicoli l’immagine di un’Europa assediata dai migranti, costretta a dividerseli e a farsene carico, un rapporto dell’UNHCR rivela che inaspettatamente sono i cosiddetti paesi in via di sviluppo ad accogliere il maggior numero di immigrati. La Turchia risulta il Paese con più rifugiati in assoluto (3,5 milioni), seguita da Pakistan e Uganda. La Germania si colloca al sesto posto ed è l’unica europea tra i primi 10 di stati ospitanti.

paesi ospitanti statistiche.png

Il professor Sabino Cassese, Giudice emerito della Corte Costituzionale, propone su Il Foglio una prospettiva fortemente anticonvenzionale. Conferma innanzitutto che il numero degli immigrati irregolari è sempre sovrastimato e che tali percezioni errate sono spesso alimentate da leader politici che – qualche volta inconsapevolmente – se ne servono per ragioni elettorali. Pone poi l’accento su una questione che il fenomeno migratorio ha finito per oscurare: l’emigrazione degli italiani.

Negli ultimi quattro anni ha infatti lasciato il Bel Paese l’1% della sua popolazione, il doppio della scorsa decade. A questo già drammatico dato si aggiunge l’inesorabile invecchiamento della popolazione, solo in parte compensato dall’immigrazione.

Andando così in controtendenza afferma: “Gli immigrati contribuiscono non alla produttività (considerato il loro livello di istruzione), ma al lavoro (svolgono mansioni che gli italiani non svolgono più, come quelli manuali meno qualificati) e alla sostenibilità del sistema pensionistico.”

E tu cosa ne pensi del fenomeno migratorio? Dicci la tua nei commenti qui sotto!

Pubblicato in Politica il 23 settembre 2019 alle 14:00

Commenti


Devi accedere per poter postare un commento.

PRIVACY POLICY E INFORMATIVA SULL’USO DEI COOKIE

Gentile Utente, 

i tuoi dati personali (nome/cognome, email) e qualsiasi altra informazione che potrai fornirci volontariamente via email e attraverso il form di contatto del sito https://www.sigmaconsulting.biz (“Sito”) saranno trattati per le finalità di seguito illustrate:

• evasione delle richieste di informazioni che ci hai inoltrato;

• svolgimento di studi e ricerche su base anonima inerenti alle visite e alla navigazione del Sito;

• invio di informazioni sulle nostre attività.  


I dati personali sono forniti su base volontaria e per il loro trattamento viene richiesto il tuo consenso. In caso di mancato conferimento del consenso non potremmo dare corso alle richieste inoltrate attraverso il form di contatto.


Il trattamento dei dati sarà effettuato in Italia da parte di nostri dipendenti, collaboratori e soggetti incaricati per attività di aggiornamento e manutenzione del Sito. I tuoi dati non saranno diffusi, né trasferiti verso Paesi extra UE. 


I dati saranno trattati per il periodo necessario ad evadere la richiesta e fino a tua revoca per quanto riguarda l’invio di informazioni sulla nostra attività. 


Relativamente ai dati personali, in ogni momento mediante semplice richiesta scritta indirizzata al Titolare, anche a mezzo email o tramite soggetto delegato, potrai (i) ottenere l'accesso ai dati personali per conoscere origine dei dati, finalità del trattamento, logica applicata al trattamento con uso di strumenti elettronici, categorie di dati, destinatari (o categorie di destinatari) ai quali gli stessi saranno comunicati, periodo di conservazione, e la loro comunicazione in una forma intellegibile; (ii) ottenere la rettifica, l’integrazione, la cancellazione dei dati o la limitazione del trattamento; (iii) opporti al trattamento dei tuoi dati personali; (iv) ottenere la portabilità dei dati, ove pertinente; (v) revocare il consenso in qualsiasi momento; (vi) proporre reclamo ad un'autorità di controllo.

Il sito fa utilizzo dei seguenti cookie:

Nome: october_session
Dominio: www.sigmaconsulting.biz
Durata: sessione
Finalità: cookie tecnico di sessione per la gestione degli accessi alle varie sezioni del sito

Nome: _gat_gtag_UA_98725341_1
Dominio: .sigmaconsulting.biz
Durata: sessione
Finalità: cookie tecnico di sessione per il monitoraggio anonimizzato degli accessi via Google Analytics alle varie sezioni del sito. Nessun dato raccolto è ceduto a terzi.

Nome: _gid
Dominio: .sigmaconsulting.biz
Durata: 1 anno
Finalità: cookie tecnico di sessione per il monitoraggio anonimizzato degli accessi via Google Analytics alle varie sezioni del sito. Nessun dato raccolto è ceduto a terzi.

Nome: _ga
Dominio: .sigmaconsulting.biz
Durata: 2 anni
Finalità: cookie tecnico di sessione per il monitoraggio anonimizzato degli accessi via Google Analytics alle varie sezioni del sito. Nessun dato raccolto è ceduto a terzi.

Come rimuovere i cookies da Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647
Come rimuovere i cookies da Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
Come rimuovere i cookies da Internet Explorer: https://support.microsoft.com/it-it/help/17442/windows-internet-explorer-delete-manage-cookies
Come rimuovere i cookies da Opera: https://help.opera.com/en/latest/web-preferences/#cookies

Titolare del trattamento:

Sigma  Consulting S.r.l.s., sede legale Pesaro (PU), Via del Cinema n. 5,  c.a.p. 61122; Tel.: 0721.415210, Fax: 0721.1622038, e-mail: info@sigmaconsulting.biz, P.E.C.: sigmaconsulting@gigapec.it;

Responsabile della Protezione dei Dati (DPO):

Avv. Silvia Dalle Nogare con domicilio in viale Riviera Berica 105, 36100 Vicenza, tel. 0444.541884, fax 0444.541883, e- mail: silvia.dallenogare@portule.com, P.E.C.: silvia.dallenogare@ordineavvocativicenza.it.