Lunedì TECH: viaggiare a 1.200 km orari non è più fantascienza

Michela Morelli

Cosa significa viaggiare a 1.200 km/h? Sembra quasi inconcepibile per la mente umana, ma per capire di cosa stiamo parlando basta pensare che in un futuro (a quanto pare neanche troppo lontano) potremmo viaggiare da Milano a Napoli in poco più di un'ora. Incredibile vero? Non del tutto.

Cos'è Hyperloop

Hyperloop sta per "iperanello" e l'anello al quale si fa riferimento è il sistema di tubi a bassa pressione nei quali le capsule (in questo caso i treni) possono essere spinti ad altissima velocità grazie a motori lineari a induzione e compressori d'aria.

I treni del futuro sono già realtà?

I primi modelli di treni hyperloop sono ancora prototipi, ma se diciamo il nome di chi se ne sta occupando seriamente possiamo avere la certezza che tra qualche anno saranno realtà: Elon Musk. È proprio l'infaticabile e visionario imprenditore che sta puntando a realizzare mezzi ferroviari che viaggeranno a 1.200 chilometri orari, quasi alla velocità del suono, sfrecciando in una rete di tunnel trasparenti. Il progetto si chiama Virgin Hyperloop

Il ruolo dell'Italia

C'è anche un po' di Bel Paese in questi ambiziosi progetti. L'azienda coinvolta nella realizzazione (futura) dei treni hyperloop è la Icona Design Group, e si occuperà, come suggerisce il nome, del design di questi treni superveloci.

Ecco qui in basso uno dei primi test sui passeggeri dei futuri treni ad altissima velocità. Può sembrare fantascienza o una giostra, ma si fa sempre più concreta la possibilità che questo sia il modo di viaggiare del futuro prossimo.


Sigma Consulting

Indagini di mercato, Ricerche sociali, Insight per le decisioni

Via del cinema, 5 - 61122 Pesaro
+39 0721 415210
info@sigmaconsulting.biz

Sigma Consulting srls unipersonale – P. Iva 02625560418 - Capitale sociale € 2.000,00 i.v. - REA PS 196812 - /

Il sito fa uso unicamente di cookie tecnici e non profilanti.